RESOCONTO RIUNIONE PRESIDENTI DELLE SEZIONI TOSCANE

RESOCONTO RIUNIONE PRESIDENTI DELLE  SEZIONI TOSCANE
Commenti disabilitati

Del 29 Novembre 2014

Il 29 Novembre u.s. si è svolta, su convocazione del delegato Regionale Chessa Guido, la Riunione dei Presidenti di Sezione della Toscana, per discutere delle problematiche territoriali e per l’aggiornamento periodico sull’attività svolta dal Consiglio Nazionale dell’ANPS. Erano presenti il Delegato Regionale Chessa Guido (Arezzo), Sergio Tinti ed il Segretario di sezione Giuseppe Curto (Firenze), Corsetti Mirco (Grosseto), Antonino Bruno (Massa Carrara), Sergio Rescigno ed il Segretario di sezione Luigi Biagini (Pisa); Renzo Scipioni ed il segretario Bruti Ettore (Pistoia); Borriello Vincenzo (Prato); Calogero Pace ed il segretario di sezione Giuseppe Lumia (Pontedera); Morganti Giorgio (Siena); assenti giustificati Livorno, Lucca, Montecatini e Viareggio.
Il Vice-Presidente Nazionale Giovanni Roselli è stato avvisato della riunione come da regolamento.
La riunione si è aperta con la richiesta del Delegato Chessa, rivolta ai presidenti di Pisa e Pontedera, di avere notizie circa la regolarizzazione patrimoniale delle due associazioni per la “Sicurezza Stradale” che fanno capo alle rispettive Sezioni.- Dopo una analitica ricostruzione di tutte le vicende che si sono susseguite nel biennio e che hanno investito entrambe le sezioni, ricevuti gli opportuni chiarimenti ed i richiami del delegato, le parti nelle persone dei rispettivi Presidenti, Pace e Rescigno, hanno assunto l’impegno morale di definire con accordo bonario il trasferimento anche materiale dei beni residuali all’associazione “sicurezza stradale” facente capo alla Sezione di Pontedera.
I presenti, sono stati quindi informati degli esiti del Consiglio Nazionale tenutosi in Catania nei giorni del 21 e 22 novembre, ove le decisioni riguardanti la regolamentazione del Nuovo Logo e del Marchio associativo sono state rinviate al prossimo Consiglio del marzo 2015, una volta apportati dalla Commissione Statuto gli emendamenti e le rettifiche ad una proposta di base presentata dal Consigliere Nazionale Chessa.
Nessuna decisione è risultata assunta riguardo al Medagliere ed alla posizione che le medaglie dovranno avere sui Labari Sezionali, come nessuna decisione è risultata presa circa il nuovo Regolamento della Protezione Civile in quanto quello prospettato presuppone una Organizzazione Associativa Nazionale giuridicamente diversa da quella attualmente vigente.

Riunione dei Presidenti di Sezione della Toscana 29 Novembre 2014

Riunione dei Presidenti di Sezione della Toscana 29 Novembre 2014

Riguardo alle modifiche statutarie, finalizzate a rendere organico lo Statuto Nazionale ANPS alla normativa sul Volontariato Civile e sulla Protezione Civile, oggetto di riferito ampio dibattito Consiliare, l’organismo avrebbe deciso di acquisire “consulenze” presso esperti di settore al fine di sciogliere il nodo fondamentale: se mantenere la struttura organizzativa dell’ANPS quale Associazione Nazionale oppure se farle assumere quella di Federazione di sezioni.
A conclusione della fase espositiva, sono state sollevate dai Presidenti di Pisa e Pistoia delle doglianze in quanto, protraendosi da oltre un triennio tale incertezza,non possono essere chiusi degli accordi in ponte con gli Enti Locali e con il Tribunale di Pistoia nel settore specifico del volontariato, mentre per la Protezione Civile siamo ancora fuori dall’iscrizione all’Albo Nazionale fatta eccezione per Caltanissetta ed Asti che godono di iscrizioni quali Sezioni.
Il Delegato nel rispondere ai rilievi, ha fatto presente che in più circostanze ha sostenuto personalmente l’opzione federativa quale soluzione dei problemi, ma che tale scelta è risultata sempre minoritaria nel Consiglio Nazionale, non permettendo di rimuovere l’attuale regolamento della Protezione Civile che viene respinto dagli Enti (oggi Regione) per l’antidemocraticità della nostra struttura. Di qui la reale grande difficoltà della scelta, la quale imporrebbe una “rivoluzionaria reimpostazione della struttura associativa” che i più non vedono positivamente per il futuro del Sodalizio. Date le forti esigenze di definire la problematica, non rimane che sperare che le prossime “Consulenze degli esperti” vengano a rischiarare il Porto delle Nebbie in cui siamo ancorati.
Riguardo al Nuovo Sito Nazionale con dominio www.assopolizia.it, il Delegato nell’esprimersi molto favorevolmente sull’impostazione, ha assicurato che tutte le Sezioni hanno già il loro spazio telematico per cui debbono impegnarsi in primis ad iscriversi e fare iscrivere i propri associati, quindi compartecipare inserendo tutte le notizie di valenza locale e nazionale in modo tale da implementarne i contenuti.
Bisogna essere soddisfatti già dei risultati raggiunti e delle prospettive di ulteriore utilizzo che lo stesso permetterà attraverso la creazione di nuovi spazi editoriali che tutti dovremo cercare di sfruttare collaborando con la gestione e fornendo notizie delle attività e delle iniziative.
Riguardo, infine, alle tematiche legate alla tradizione storica dell’ANPS e delle Singole Sezioni Toscane, il Delegato Chessa in unione con il Gen. Tinti, ha evidenziato l’importantissima opera di ricostruzione della loro memoria storica, attività a cui la Sezione di Arezzo si è dedicata nel corso di tutto il 2014 effettuando nel suo sito www.anpsarezzo.it numerose pubblicazioni a carattere storico e sul medagliere. Nel sottolineare che lo scrivente per la Sezione di Arezzo ed il Gen. Tinti per la Sezione di Firenze stanno già provvedendo, ha sollecitato ed invitato tutti i Presidenti di Sezione a scrivere la breve Storia della loro sezione, impegnandosi a fornire loro il materiale e dare indicazioni su come procedere per effettuare un lavoro esaustivo attraverso il quale possa ricostruirsi crescita, sviluppo e vicende del nostro sodalizio in Toscana.- I Presidenti di Pistoia e Grosseto, interessati a partecipare anche a più ampi programmi di ricerca storiografica, si sono resi disponibili ad affrontare un più approfondito discorso sul tema per vedere di programmare iniziative comuni.
Non avendo altre problematiche da trattare, alle ore 13 circa la riunione è stata sciolta con l’impegno di aggiornarsi al giugno del prossimo anno.

Il Delegato Regionale

Guido Chessa