Di Leonardo Giovanni

Commenti disabilitati

Medaglia d’oro al Merito Civile

Alla Memoria


Agente Scelto
Data del conferimento: DPR 31/03/2005

Gazzetta ufficiale: N°202 del 31.8.2006 S.O. n° 190


Motivazione:

“Componente di pattuglia autostradale veniva mortalmente ferito da colpi di arma da fuoco nel corso di un vile e proditorio attentato posto in essere da due giovani terroristi. Fulgido esempio di elette virtù civiche e di altissimo senso del dovere. 1° maggio 1985 – Autostrada A24/Roma”

 


Biografia


Venne ucciso il 1 Maggio in un agguato da parte di terroristi dei NAR. Intorno alle due del mattino la pattuglia della Polizia Stradale della quale l’agente scelto Di Leonardo era capo equipaggio stava percorrendo l’autostrada A24 nei pressi dello svincolo di Castel Madama quando gli agenti notarono un’autovettura  Volkswagen Golf ferma con le luci di posizione accese sulla corsia di emergenza, con due uomini accanto che fecero loro segno di fermarsi. Quando gli agenti scesero dalla vettura i due giovani, insieme ad altri due complici usciti da dietro i cespugli circostanti l’autostrada, balzarono sui due agenti. L’autista venne tramortito, mentre l’agente scelto Di Leonardo che aveva cercato di reagire, venne ferito da un proiettile calibro 45 al polmone esploso quasi a bruciapelo. I due agenti vennero immobilizzati con le loro stesse manette e gettati in un canale di scolo che scorreva lateralmente all’autostrada poi gli assalitori fuggirono, portando con loro anche l’auto dei due agenti e le loro armi. Dopo circa venti minuti l’autista riuscì a risalire sulla strada ed a fermare un automobilista in transito che chiamò i soccorsi. L’agente scelto Di Leonardo morì all’ospedale di Tivoli intorno alle sei del mattino. L’assalto alla pattuglia della Polizia Stradale e l’omicidio dell’agente scelto Di Leonardo vennero rivendicati dai NAR. Giovanni Di Leonardo lasciò la moglie e una figlia di due anni.


Fonti: