Iacovone Giuseppe

Commenti disabilitati

Medaglia d’oro al Valore Civile

Alla Memoria


Agente Scelto della Polizia di Stato
Data del conferimento: DPR 22/05/2012

Gazzetta ufficiale: N°


Motivazione:

“Componente di una pattuglia, unitamente ad altro operatore, notava un SUV procedere a fortissima velocità, effettuando sorpassi molto pericolosi per gli altri utenti della strada. Nel tentativo di bloccarne la corsa rimaneva coinvolto in un grave incidente stradale, perdendo tragicamente la vita. Nobile esempio di non comune coraggio ed alto senso del dovere spinti fino all’estremo sacrificio. 23 marzo 2012 – Macchia d’Isernia (IS) ”

 


Biografia


Morì il 23 marzo in un incidente stradale avvenuto in servizio. L’agente scelto Iacovone, autista di una unità operativa della sezione Volanti della questura di Isernia, ingaggiò un inseguimento con una vettura il cui conducente non aveva ottemperato all’ALT: giunta sulla statale 85 tra Isernia e Venafro, in località Macchia la volante entrò in collisione semi-frontale con un camion che proveniva nel senso opposto di marcia. Immediatamente soccorso e trasportato al vicino ospedale “Veneziale”, l’agente scelto Iacovone morì poco dopo il ricovero. Nel tremendo schianto rimasero feriti anche il capopattuglia che riportò traumi e fratture e i conducenti di altri due veicoli che tamponarono a loro volta il mezzo pesante. Giuseppe Iacovone era originario di Capriati a Volturno (CE) ove era stato eletto nelle liste del locale consiglio comunale. Aveva ottenuto da poco l’avvicinamento a casa dopo alcuni anni di servizio prestati nel Nord Italia.


Fonti: Il Tempo del 24 marzo 2012 e principali testate giornalistiche nazionali