Fardella Melchiorre

Commenti disabilitati

Medaglia d’oro al Valore Civile

Alla Memoria


GUARDIA SCELTA DI PUBBLICA SICUREZZA
Data del conferimento: DPR 03/06/1978

Gazzetta ufficiale: N°320 del 22.11.1983


Motivazione:

“In occasione di un violento incendio sviluppatosi in un negozio di abbigliamento, con cosciente sprezzo del pericolo penetrava, unitamente ad altri animosi, nel locale in fiamme per trasportare all’aperto la merce ivi esistente. Avvedutosi che uno dei volenterosi era stato colto da malore, generosamente si prodigava in suo soccorso riuscendo a trarlo in salvo. Portatosi nuovamente all’interno onde proseguire la sua fattiva opera, veniva colpito dalle esalazioni venefiche e perdeva la vita, dando magnifico esempio di grande coraggio e operante umana solidarietà spinti fino all’estremo sacrificio. Ferrara, 6 febbraio 1976.”

 


Biografia


Testo biografia.Morì il 6 Febbraio stroncato da un malore dopo avere prestato soccorso alla vittima di un incendio in un negozio a Ferrara. Intorno alle 16,15 di quel giorno un incendio si sviluppò in un negozio di abbigliamento in via Mortara a Ferrara. La guardia scelta Melchiorre Fardella si trovò a passare nella via, libero dal servizio, ed intervenne immediatamente per porre in salvo i presenti e aiutare i proprietari a sottrarre la merce alle fiamme.
Durante l’incendio uno dei soccorritori, un uomo di 60 anni, venne colpito da un malore e cadde svenuto al suolo. La guardia scelta Fardella, incurante delle fiamme ormai incombenti, riuscì ad afferrarlo e caricarlo sulle proprie spalle portandolo in salvo all’esterno del negozio poi rientrò nei locali ma qui venne colpito da un malore, evidentemente provocato dai fumi provocati dall’incendio. Immediatamente soccorso morì sull’ambulanza, mentre veniva portato in ospedale. Melchiorre Fardella era sposato e padre di un bimbo di tre anni.


Fonti: