Benincasa Luca

Commenti disabilitati

Medaglia d’oro al Valore Civile

Alla Memoria


Agente Scelto della Polizia di Stato
Data del conferimento: DPR 29/04/2002

Gazzetta ufficiale: N°175 del 27.7.2002


Motivazione:

“In servizio di vigilanza autostradale, informto via radio di una rapina ai danni di una Banca, intimava al conducente di un’autovettura, che procedeva a velocità particolarmente elevata, di fermarsi, ma quest’ultimo, anzichè ottemperare alla segnalazione, affiancava la macchina di servizio. Dalla vettura, con a bordo altre persone, venivano esplosi colpi di arma da fuoco che lo ferivano mortalmente. Splendido esempio di elette virtù civiche senso del dovere. 22 marzo 2002 Corciano (PG)”

 


Biografia


Venne ucciso il 22 Marzo sul raccordo stradale tra Perugia e Bettole da alcuni colpi d’arma da fuoco esplosi da alcuni criminali in fuga dopo una rapina in una banca, della quale Benincasa ed il suo collega non erano a conoscenza. L’agente scelto Benincasa era impegnato, a bordo di un’autovettura civile ed in abiti borghesi ed insieme ad un altro collega, nel controllo del traffico sulla tangenziale perugina. Alla vista di un taxi che percorreva la strada a velocità elevata gli agenti decisero di fermare la vettura, ma quando i poliziotti affiancarono l’auto da questa partirono circa dieci colpi di pistola che colpirono gli agenti. L’agente scelto Benincasa morì sul colpo. Il suo collega, raggiunto da cinque pallottole, venne salvato in ospedale. Il guidatore del taxi, incalzato dalle indagini della Squadra Mobile di Perugia e Roma, si costituì pochi giorni dopo. Gli altri assassini vennero arrestati nei giorni successivi. L’agente scelto Luca Benincasa lasciò la moglie ed un figlio di appena due anni.


Fonti: