Bencivenga Vincenzo

Commenti disabilitati

Medaglia d’oro al Valore Civile

Alla Memoria


AGENTE SCELTO DELLA POLIZIA DI STATO
Data del conferimento: DPR 30/04/1992

Gazzetta ufficiale: N°140 del 16.06.1992


Motivazione:

“Addetto al servizio antidroga, mentre procedeva unitamente a un collega alla perquisizione di un pericoloso evaso, veniva fatto segno ad improvvisa azione di fuoco. Benché gravemente ferito, reagiva colpendo a morte il malvivente, prima di accasciarsi al suolo esanime. Fulgido esempio di non comune ardimento e di altissimo attaccamento ai doveri istituzionali spinti fino all’estremo sacrificio. Verona, 14 marzo 1992.”

 


Biografia


Venne ucciso il 16 Marzo a Sommacampagna (VR) insieme al collega Biondani Ulderico durante un conflitto a fuoco con un latitante che stavano cercando di arrestare. I due agenti, appartenenti alla Squadra Mobile di Verona, dopo avere scoperto l’abitazione dell’uomo ( che doveva scontare sei anni di carcere) tentarono di bloccarlo sulla porta di casa, ma il ricercato alla vista dei poliziotti aprì il fuoco con una pistola freddando prima l’agente Biondani e poi ferendo mortalmente l’agente Bencivenga che rispose sparando altri due colpi e colpendo il criminale, uccidendolo. L’agente Bencivenga morì prima dell’arrivo delle ambulanze. Entrambi gli agenti erano sposati e Biondani era padre di una bambina in tenera età.


Fonti: Corriere della Sera